Translate

martedì 26 maggio 2015

Sentirsi nel proprio corpo? Merito di percezioni coordinate dal cervello

Sentirsi nel proprio corpo? Merito di percezioni coordinate dal cervello

scienza - Il fatto di sentirci all'interno del nostro corpo è un qualcosa che diamo per scontato.
 Ma come molte altre percezioni, è frutto di un complicato lavoro svolto cerebrale
RICERCA – Per gran parte di noi è assolutamente ovvio sentirsi all’interno del proprio corpo, ma si tratta di una sensazione molto complessa che obbliga il cervello a un lavoro di coordinazione di diversi circuiti. 
Questa la scoperta di un team di neuroscienziati del Karonska Institut di Stoccolma che è stata descritta nello studio pubblicato su Current Biology.
I sensi di possedere un corpo ed essere localizzato da qualche parte nello spazio sono due componenti fondamentali dell’autocoscienza umana.
 Nonostante i numerosi studi di neurofisiologia e neuroimaging sulle rappresentazioni dell’ambiente

giovedì 30 aprile 2015

Non sei soddisfatto del tuo DNA ? Lo puoi cambiare...

Non sei soddisfatto del tuo DNA ? Lo puoi cambiare...

Se credete di essere in balia del vostro codice genetico, una grande notizia, non lo siete. 
Secondo la scienza dell’epigenetica (lo studio di come i fattori ambientali al di fuori del DNA influenzano i cambiamenti nell’espressione genica), le cellule staminali e anche il DNA possono essere modificati attraverso campi magnetici, coerenza cardiaca, stati mentali positivi e intenzione. Importanti scienziati di tutto il mondo concordano: il determinismo genetico è una teoria sbagliata.
Smettetela di credere di essere vittime genetiche
Il DNA con cui nasciamo con non è l’unico fattore determinante per la nostra salute ed il nostro benessere. 
Il biologo di cellule staminali Bruce Lipton, Ph.D., parla della differenza tra il determinismo genetico e l’epigenetica in un’intervista con la rivista Super Coscienza:
“La differenza tra questi due è significativa perché questa convinzione fondamentale chiamata

mercoledì 29 aprile 2015

La storia di Allan Taylor - Ennesima testimonianza di guarigione di cancro incurabile-


La storia di Allan Taylor - Ennesima testimonianza di guarigione di  cancro incurabile-

Questa è la storia di Allan Taylor, 78 anni, ingegnere petrolifero in pensione, residente a Middlesbrough, che ha guarito il suo cancro al colon – ormai ritenuto “incurabile” dai medici – modificando radicalmente la sua alimentazione.
Allan ha eliminato completamente carne rossa e latticini e ha iniziato a consumare 10 porzioni di frutta e verdura crude al giorno.
 Il tutto condito da currye accompagnato da orzo selvatico in polvere, semi di albicocca e integratori di selenio.
La storia di Allan Taylor
Nel febbraio del 2011 inizia il calvario di Allan a cui, dopo diverse analisi, viene diagnosticato un cancro al colon. 
Allan sostiene un intervento chirurgico, durante il quale gli viene rimosso una sezione del colon,

Il Premio Nobel Otto Heirich Warburg e la scoperta (oggi taciuta) delle cause primarie del cancro

Il Premio Nobel Otto Heirich Warburg e la scoperta (oggi taciuta) delle cause primarie del cancro 

(Nicola Bizzi)
Le rivoluzionarie scoperte del Premio Nobel Otto Heirich Warburg sulle cause primarie del cancro, oggi taciute dalle lobby farmaceutiche e alimentari
Secondo un dato diffuso da Alta Voce, un’indagine voluta dal Censis ha dimostrato che in Italia sarebbero almeno 2.200.000 le persone colpite dal cancro. 
Vale a dire circa un italiano ogni 27.
Nel nostro Paese vengono diagnosticati infatti oltre mille nuovi casi di cancro al giorno, con percentuali più elevate al Nord. Anche se, complessivamente, i tassi di guarigione segnano un

Ferro alto nel sangue-i rimedi naturali

Ferro alto nel sangue-i rimedi naturali

Quando abbiamo il ferro alto nel sangue possiamo andare incontro ad un problema che si chiama sideremia, che provoca anche ingrossamento di fegato e milza e spesso disturbi dell’umore e dolori articolari. 
Si può ribilanciare con la dieta.
La sideremia alta è una condizione sintomatologica caratterizzata da ferro alto nel sangue (valori superiori a 150-160 mcg/dl per gli adulti, con lievi differenze tra uomini e donne, e oltre 119 mcg/dl per i bambini). 
Essa può comportare affaticamento, disturbi dell’umore, dolori articolari, ingrossamento del fegato e della milza ed anomalie nel ritmo cardiaco.
Una dieta troppo ricca di ferro può essere all’origine della sideremia per cui modificare il proprio regime alimentare può essere una soluzione contro questo disturbo. 
I primi cibi di cui si dovrebbe ridurre l’assunzione sono ovviamente quelli più ricchi di ferro, come pesce (anche crostacei), carne, soprattutto quella rossa e di cavallo, frattaglie e legumi.
Tra i cibi da preferire per ripristinare valori accettabili del ferro sono inclusi gli ortaggi a foglia verde

Biopiscine urbane nei canali e sui fiumi: tre progetti a New York, Berlino e Londra

Biopiscine urbane nei canali e sui fiumi: tre progetti a New York, Berlino e Londra

Sfruttare le acque dei fiumi e dei canali per farne delle biopiscine urbane all’aperto: questa è l’iniziativa rivoluzionaria portata avanti da tre città.
Un tempo d’estate ci si poteva immergere nelle acque dei fiumi cittadini per rinfrescarsi contro il caldo torrido.
Oggi molti corsi d’acqua sono talmente inquinati da essere diventati nocivi per la salute dell’uomo.
New York, Berlino e Londra sono le prime città impegnate in una serie di iniziative volte a bonificare le acque di fiumi e canali.
A New York i designer Jeffrey Franklin e Archie Coates, insieme all’architetto Dong-Ping Wongil, stanno lavorando al progetto + POOL, di cui vi avevamo già parlato.
Si tratta di una piscina sospesa sulle acque dell’East River, lo stretto che separa Long Island dall’isola di Manhattan e dal Bronx, e che ne utilizza l’acqua, opportunamente filtrata, e la rilascia poi nel

Un cucchiaio al giorno di questa spezia aiuta a perdere peso e migliorare il metabolismo


Un cucchiaio al giorno di questa spezia aiuta a perdere peso e migliorare il metabolismo

3 grammi di questa spezia al giorno aiutano ad aumentare il metabolismo ed agire sul colesterolo cattivo permettendo la perdita di peso e della massa grassa 
I suoi semi sono stati ritrovati nelle tombe dei Faraoni; segno che questa spezia veniva adoperata già nei tempi antichi, impiegata dagli Egizi per curare il mal di pancia. 
Fumato era utilizzato come droga in India, mentre in Europa serviva come moneta di scambio ai tempi del Medioevo. 
Stiamo parlando del cumino,la spezia per eccellenza per coloro che vogliono perdere peso e non solo, infatti è una spezia particolarmente ricca di ferro, aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi, rafforza
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...