Proprietà e benefici del peperoncino

Proprietà e benefici del peperoncino


di MAURA LUGANO 
Scopriamo insieme tutte le proprietà e benefici del peperoncino, in cucina ma non solo
Molto utilizzato nella cucina italiana , il peperoncino ha origine nel continente americano e arriva in Europa al seguito della scoperta dell’America. Appartiene alla famiglia delle solanacee come la patata. Ci sono diverse specie di peperoncino, quello a noi più familiare è il classico peperoncino rosso, quello di Cayenna, noto per essere molto piccante.
Oltre che come ingrediente che da sapore a molti piatti, la sua notorietà e la sua diffusione sono legate al miglioramento della circolazione sanguigna, grazie alla sua capacità di rinforzare i vasi rendendoli più elastici, favorendone la dilatazione.
Gli antiossidanti che contiene contribuiscono acombattere la malattie cardiovascolari, a ridurre il colesterolo e a proteggere da ictus, arteriosclerosi e rischio di infarto. Più recentemente si è scoperta la sua proprietà antitumorale, in particolare relativamente al tumore della prostata e la protezione nei confronti del tumori dello stomaco. Sempre nei confronti dello stomaco svolge azione benefica aiutando la cicatrizzazione delle ulcere.
La capsaicina, il principio attivo che gli conferisce l’effetto di piccantezza, è di aiuto anche per la digestione perché stimola la secrezione degli enzimi, così un cibo cotto col peperoncino si conserva più a lungo, ragione pèer cui nei paesi caldi si fa più uso di questa spezia. 
Favorirebbe anche la digestione, perché aumenta la secrezione di muco e succhi gastrici, oltre che della peristalsi intestinale, evitando la fermentazione e la formazione di gas intestinali, in particolare si è rivelato efficace nei trattamenti contro la candida.
E’ ricco di vitamina C, per cui rafforza il sistema immunitario, di vitamina A, quindi fa bene alla vista, vitamina E antiossidante, vitamina K antiemoragico e vitamina P, molto utile al sistema circolatorio. 
I sali minerali sono calcio, ferro, fosforo e potassio.
La sua coltivazione è abbastanza semplice, anche in vaso sul balcone, si semina verso la fine dell’inverno mantenendo il vaso o i vasi al riparo dalle correnti fredde, a primavera si collocano all’aperto fino a maturazione che avviene a fine estate, poi si possono, ad esempio, far essiccare e macinare per ridurli in polvere e utilizzarli in cucina.
http://www.tuttogreen.it/peperoncino-benefici-proprieta/

Post popolari in questo blog

BENEFICI MOLECOLARI DI ORO E ARGENTO SUL CORPO UMANO

RH negativo misterioso gruppo sanguigno- Il nostro sangue rivela la nostra origine?

Cardionam e colesterolo alto: integratore completo