Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

Fotografata onda di luce fluorescente azzurra dopo morte cellulare

Immagine
Fotografata onda di luce fluorescente azzurra dopo morte cellulare Nel momento della morte un’onda di luce fluorescente azzurra si sprigiona dalla cellule e da una cellula all’altra, si propaga nell’intero organismo. Questa onda fluorescente è stata scoperta da un team di ricerca internazionale che per la prima volta ha fotografato ”l’onda della morte”. Descritta sulla rivista PLoS Biology, l’onda azzurra della morte è stata fotografata in un organismo semplice, come un minuscolo verme, dal gruppo coordinato dal britannico University College London.
E’ un passo importante per comprendere come la morte cellulare si diffonda in tutto il corpo, anche nel caso di organismi complessi come l’uomo, dal momento che i meccanismi
cellulari nei mammiferi sono simili a quelli dei vermi. La scommessa di questa ricerca, ha detto il coordinatore del lavoro, David Gems, è indentificare i geni che controllano l’invecchiamento e le malattie collegate.
Quando le singole cellule muoiono si innesca una reazi…

Apocalisse genetica

Immagine
Apocalisse genetica
Gli alimenti modificati con l’ingegneria genetica possono indurre cambiamenti permanenti al DNA umano. Data ladiffusione ormai esponenziale ed inarrestabile di tali alimenti (cereali, carni, ortaggi, …) possiamo considerarci alla stregua di ratti da laboratorio in attesa di osservare in noi, nelle prossime generazioni, i cambiamenti desiderati dalle multinazionali della manipolazione genetica?
Il DNA umano è l’obiettivo finale delle tante
operazioni di ‘inquinamento ambientale’ delle quali non riusciamo a trovare altre motivazioni valide, in primis la piaga delle scie chimiche. Gli scopi di tale interesse distruttivo sono poco comprensibili. Forse una razza biocibernetica ibrida umanoide è già stata allestita in qualche gigantesco hangar sotterraneo, pronta per essere immessa in un ecosistema planetario alterato a 
suo beneficio ed al nostro posto?
L’intervento degli arconti manipolatori è sempiterno. I primi autorignostici intravvedevano nel pernicioso dio biblico …

Autismo, Diabete Tipo 1 e Vaccini: un nuovo studio ne evidenzia il collegamento

BALTIMORA, 12 Luglio, 2013
I risultati di un nuovo studio denunciano un forte legame tra l’epidemia di Diabete di Tipo 1 ed il numero sempre crescente di casi di autismo: entrambe hanno uno stretto legame con i vaccini. Nella sua ricerca, il Dr. J. Bart Classen (immunologo), mette in evidenza questi risultati…
BALTIMORA, 12 Luglio, 2013 / PRNewswire / – Il seguente comunicato è stato emesso dal Classen Immunoterapie, Inc.
Un nuovo studio è stato
pubblicato sull’ultimo numero di Open Access, con rapporti scientifici (Volume 2, fascicolo 3, 2013) che collegano l’epidemia di autismo all’epidemia di diabete di tipo 1 indotta dal vaccino. Crescenti evidenze mostrano che una grande percentuale di casi di autismo hanno una componente infiammatoria o autoimmune. I nuovi dati mostrano che l’autismo è fortemente legato al diabete di tipo 1 un’altra malattia infiammatoria in cui l’epidemia ha dimostrato esser stata causata da vaccini. Il nuovo documento è stato scritto dall’immunologo Dr. J. Bart C…

Le onde sonore possono far levitare gli oggetti sconfiggendo la forza di gravita'

Immagine
Le onde sonore possono far levitare gli oggetti sconfiggendo la forza di gravita'

Sfruttando la pressione generata dalle onde sonore, è possibile manipolare porzioni microscopiche di numerosi oggetti sia solidi sia liquidi senza un contatto meccanico. Lo ha dimostrato un dispositivo sviluppato al Politecnico di Zurigo, in grado di modulare il campo di levitazione sia nel tempo sia nello spazio, garantendo la possibilità di trasportare e manipolare diversi oggetti simultaneamente (red) fisicatecnologia Un nuovo metodo per la levitazione acustica
descritto sulle pagine della rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences”
da Daniele Foresti e colleghi, del dipartimento  d'Ingegneria meccanica del Politecnico di Zurigo, garantisce un preciso controllo del movimento e una notevole versatilità di utilizzo. La levitazione è un tecnica per muovere e manipolare gli oggetti nell'aria senza un contatto meccanico, ha numerose potenziali applicazioni in diverse discipline, dall…

GHIANDOLA PINEALE E SPIRITO: LA SCIENZA DIMENTICA MA CONFERMA

Immagine
GHIANDOLA PINEALE E SPIRITO: LA SCIENZA DIMENTICA MA CONFERMA
La ghiandola pineale è molto più di quello che insegnano ai corsi di medicina, oggi la scienza lo sta scoprendo: gli antichi mistici e filosofi forse avevano ragione nel reputarla la sede dello spirito. E forse anche loro oggi si stupirebbero 
di quanto la scienza sta dimostrando.
Ci sono dei capitoli della scienza che a volte giacciono abbandonati su vecchi scaffali e altre volte vengono menzionati nei testi universitari senza nessun tipo di approfondimento.
Nella mente dei giovani studenti e di molti ricercatori questi capitoli vengono
automaticamente archiviati nella sezione della memoria “nulla di importante” e così campi di studio promettenti neanche vedono la luce.
Il così detto DNA spazzatura ne è un esempio: da decenni tutti gli studenti di medicina, biotecnologia, farmacologia, … non si pongono nessuna domanda quanto gli viene insegnato che più del 90% del DNA non serve a nulla, è una spazzatura.
Eppure pochi minuti prima…

Scoperti reperti archeologici nei fondali delle Eolie

Scoperti reperti archeologici nei fondali delle Eolie
Continuano ad arrivare buone notizie dalle acque della Sicilia: la Soprintendenza del Mare ha appena reso nota, infatti, la scoperta di un nuovo relitto all'interno del porto di Filicudi.
Sui fondali dell'isola, a una profondità
compresa fra i 42 e i 53 metri, giacciono i resti del carico di una nave romana, tredici massicce macine litiche del tipo a meta e catillo, prontamente documentate. I tecnici della Soprintendenza sono intervenuti per le opportune verifiche dopo aver ricevuto la segnalazione da parte di un sub della zona, e valuteranno ora l'opportunità di compiere approfondimenti di indagine sul punto. La piccola isola eoliana si arricchisce così di un altro tesoro sommerso, che si aggiunge alle anfore vinarie a alla ceramica campana del relitto A di Capo Graziano, datato al II secolo a.C., a quelle del relitto C, di età Augustea, alle greco-italiche e al louterion del relitto F, di III secolo a.C., ai cannoni del r…